Castagnole ricetta originale

Visite: 3552

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Il carnevale è il periodo più stravagante dell’anno, tutti tirano fuori dal cassetto la ricetta delle castagnole, perché questo dolce sotto forma di morbidi gnocchetti è la più gettonata e la più richiesta da grandi e piccini.

In tutta Italia si usa preparare le castagnole durante il periodo di carnevale, la ricetta varia a seconda della regione, ma in linea di massima la sostanza è sempre quella, viene sostituito solo qualche ingrediente che arricchisce la ricetta.

Ricetta castagnole fritte

Le castagnole si possono preparare anche in altri modi, a seconda della cottura, c’è chi le preferisce al forno, chi fritte, chi morbide e anche chi vuole le castagnole ripiene.

La ricetta originale delle castagnole di carnevale è molto semplice da preparare, con pochi ingredienti e con una bella padella per friggere si possono preparare questi dolci molto appetitosi. Queste castagnole senza lievito, rimangono un pò più dure di quelle con il lievito, è proprio questa la caratteristica che le rende buone e friabili.

Ingredienti per le castagnole

  • 200 g di farina doppio zero
  • 2 uova
  • 4 cucchiai di zucchero
  • 50 g di burro
  • olio per friggere possibilmente di arachide.

Preparazione della ricetta originale delle castagnole

Le castagnole fritte tradizionali di carnevale si preparano così:

  1. mescolate 200 g di farina con 2 uova, 4 cucchiai di zucchero e 50 g di burro fuso, amalgamate bene ogni cosa, nella padella per friggere scaldate abbondante olio.
  2. Per dare alle castagnole la caratteristica forma di piccole palline versate un cucchiaino di impasto per volta nella padella.
  3. Cercate di mantenere l’olio alla giusta temperatura senza farlo scaldare troppo.

Come detto sopra le castagnole sono conosciute in tutta Italia vediamo ora la ricetta delle castagnole emiliane.

Ricetta castagnole emiliane

Anche le castagnole emiliane si preparano per essere cucinate fritte.

Ingredienti per 4 persone

  • 200 g di farina doppio zero
  • 50 g di zucchero semolato
  • 40 g di burro
  • 3 tuorli
  • 2 cucchiai di liquore Sassolino
  • 1 pizzico di vanillina
  • mezzo cucchiaino di lievito vanigliato
  • olio per friggere
  • farina per infarinare
  • sale
  • zucchero a velo vanigliato per decorare

Preparazione castagnole emiliane

  1. Fate fondere il burro in un pentolino, in una ciotola setacciate la farina con il lievito, la vanillina e un pizzico di sale.
  2. Fate un incavo al centro della farina e versatevi il burro intiepidito, lo zucchero, i tuorli e il liquore Sassolino e amalgamate tutti gli ingredienti impastandoli per 10 minuti, la pasta deve diventare liscia e consistente.
  3. Infarinate il tavolo e trasferitevi la pasta, formate dei rotolini del diametro di 2 cm circa e tagliateli a pezzi come fossero degli gnocchetti.
  4. Mettete sul fuoco una padella per friggere e abbondante olio, introducete pochi pezzetti di pasta alla volta e friggeteli per due o tre minuti, girandoli di tanto in tanto con la paletta perché si gonfino e prendono un colore uniforme.
  5. Una volta pronti trasferiteli sulla carta da cucina per fare assorbire un po’ l’olio di frittura e spolverizzateli con lo zucchero a velo e serviteli.

Le castagnole emiliane vanno servite accompagnate con panna montata, o con una tazza di cioccolata calda.

Frittelle veneziane – fritole venete

Anche se sono simili alle castagnole di carnevale di altre regioni, nel Veneto la ricetta viene arricchita dalla presenza della frutta secca. Sono una specialità veneziane dove vengono chiamate frittelle, fritole in dialetto.

Ingredienti per 4 persone

  •  250 g di farina 00
  • 70 g di uvetta
  • 50 g di zucchero semolato
  • 15 g di lievito di birra fresco
  • 3 uova
  • 2 cucchiai di pinoli
  • 1 cucchiaio di scorze di arancia canditi
  • scorza di limone biologico grattata
  • latte
  • olio per friggere
  • sale
  • 30 g di zucchero a velo vanigliato per la decorazione

Preparazione delle frittelle di carnevale veneziane

  1. Tritate tutti i canditi, in una ciotola sbriciolate il lievito in un po’ di latte che avrete intiepidito.
  2. Lavate e asciugate un limone e grattugiate la scorza.
  3. In una ciotola mettete la farina, lo zucchero, le uova e la scorza di limone e amalgamate tutti gli ingredienti.
  4. Aggiungete il lievito e un pizzico di sale e lavorate la pasta in modo energico.
  5. Fate in modo che la pastella risulti molto morbida, aggiungete quindi un po’ di latte intiepidito e lavorate energicamente con il cucchiaio fino a quando sarà diventata elastica.
  6. Lavate l’uvetta con acqua calda e strizzatela.
  7. Mescolatela alla pastella con i pinoli e i canditi, coprite con un canovaccio e lasciate riposare per circa sei ore nel forno spento e chiuso.
  8. Passato il tempo, mettete abbondante olio nella padella per friggere.
  9. Lavorate per qualche istante la pastella aggiungendo eventualmente qualche cucchiaio di latte intiepidito per ammorbidirla.
  10. Con un cucchiaio mettetela nell’olio caldo e friggete le frittelle per qualche minuto, girandole di tanto in tanto finché diventano dorate.
  11. Toglietele dall’olio e fatele asciugare su carta da cucina.
  12. Cospargetele con lo zucchero a velo e servite.

Ricetta castagnole al forno

Come detto sopra le castagnole c’è chi le preferisce cotte al forno anziché fritte. Le castagnole al forno risultano essere più leggere e digeribili in quanto la frittura risulta più grassa e pesante.

Ingredienti per 4 persone

  • 200 g di farina 00
  • 1,5 dl di latte
  • 60 g di burro
  • 3 uova
  • 1 cucchiaio di zucchero semolato
  • 1 cucchiaio di scorza grattugiata di limone biologico
  • sale
  • 50 g di zucchero semolato per la decorazione

Preparazione ricetta castagnole al forno

  1. Fate bollire il latte in una casseruola con altrettanta acqua, aggiungere un pizzico di sale e il burro a pezzetti e mescolate tutti gli ingredienti facendoli amalgamare.
  2. Spegnete il fuoco e mettete nella casseruola la farina in un solo colpo mescolando energicamente.
  3. Amalgamate bene il composto e riportate la casseruola sul fornello e cuocete a fuoco moderato e sempre mescolando fino a quando la pasta formerà una palla omogenea che si stacca dai bordi del recipiente.
  4. Lasciate sul fuoco ancora per qualche istante quando la pasta sarà veramente asciutta, toglietela dal fuoco e lasciatela raffreddare, mescolando ogni tanto.
  5. Lavate e asciugate un limone e grattugiate la scorza.
  6. Amalgamate il composto freddo con la scorza di limone, aggiungete lo zucchero e le uova, uno alla volta.
  7. Coprite la ciotola con un canovaccio messo doppio e lasciate riposare il composto per 1 ora circa.
  8. L’impasto deve raddoppiare il suo volume e poi potete fare piccole palline.

Accendete il forno a 180°C ricoprite una teglia con carta da forno e allineatevi le palline delle castagnole cuocete nel forno già caldo per 20 minuti circa. Fatele raffreddare e cospargetele con lo zucchero al vero.

Non c’è festa mascherata durante il periodo del carnevale dove non vi siano vassoi di castagnole fritte o al forno che allietano le comitive dei partecipanti. La ricetta delle castagnole di carnevale è molto semplice e veloce, prepararle in casa è una soddisfazione e oltretutto è molto economica.