Come si prepara la maionese

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Oggi vi insegno come si prepara la maionese: salsa cremosa di colore biancastro o giallo chiaro, è composta da olio e tuorlo d'uovo con l'aggiunta di limone o aceto.

Viene consumata fredda per accompagnare piatti di carni, di pesce o patatine fritte, per farcire dei tramezzini o semplicemente per fare della insalata russa. Per fare una buona maionese il segreto è usare le uova e l'olio a temperatura ambiente per aiutare il processo di emulsione.

 come-si-prepara-la-maionese

Ingredienti maionese

Per circa 8 persone

  • 4 tuorli d'uovo
  • ½ limone spremuto
  • 1 pizzico di sale
  • a scelta 1 cucchiaino di salsa di senape
  • ½ litro d'olio extra vergine d'oliva
  • 2 cucchiai di aceto bianco caldo

Preparazione maionese

  1. In una capiente ciotola, sbattete con una frusta i tuorli d'uovo con il succo di limone, un pizzico di sale, e a vostro piacere un cucchiaino di salsa di senape (per dare più sapore).
  2. Continuando a sbattere il composto con la frusta, unite un cucchiaio di olio alla volta, facendo in modo che sia ben incorporato, prima di proseguire con il successivo.
  3. Quando avrete finito di incorporare tutto l'olio e ottenuta una salsa ben addensata, per rendere ancora più stabile la maionese potrete aggiungere 2 cucchiai di aceto bianco caldo.

Come si prepara la maionese classica

La maionese classica è una salsa adatta ad accompagnare il pesce, specialmente se grigliato, se cotto al vapore, fritto o alla piastra. La maionese è una salsa fredda che con il suo gusto è in grado di esaltare le qualità di alcune preparazioni di piatti.

Ingredienti per la maionese classica

  • 1 dl aceto
  • 2 uova
  • 1 tuorlo
  • 1 dl olio extravergine oliva
  • 4 dl di olio di seme di girasole
  • sale

Come si prepara la maionese classica

  1. Versate l'aceto in un pentolino e riducetelo alla meta sul fuoco a fiamma media, lasciatelo raffreddare.
  2. Nel frullatore sgusciate due uova, aggiungete il tuorlo, 2 cucchiai dell'aceto preparato in precedenza e l'olio extravergine d'oliva.
  3. Frullate il tutto a media velocità, aggiungendo goccia dopo goccia l'olio di semi, fino a che non ottenete la consistenza della maionese che desiderate. Regolate di sale.

Come si prepara la maionese senza uova

Per chi ha l'intolleranza alle uova ma non vuole rinunciare alla maionese ecco una ricetta semplice da fare, da consumarsi appena fatta perché tende a sciogliersi facilmente.

La maionese senza uova si accompagna benissimo con piatti di pesce, aggiunge un tocco di freschezza e gusto.

Ingredienti per 150 ml di maionese senza uova

  • Ml 50 di latte di soia o 50 gr di yogurt greco perché molto compatto
  • 100 ml di olio extra vergine d'oliva
  • 1 pizzico di sale
  • 1 cucchiaio di aceto o di succo di limone

Preparazione maionese senza uova

  1. Fate ridurre l'aceto alla meta in una casseruola sul fuoco e lasciatelo raffreddare.
  2. Nel bicchiere di plastica del frullatore, versate il latte o lo yogurt, l'olio, il pizzico di sale e per finire il succo di limone o l'aceto preparato in precedenza.
  3. Frullate tutti gli ingredienti a velocità media, fino ad ottenere una salsa omogenea ed addensata. Mettetela in una ciotola e servitela.

Cos’è il galateo

Quando ci troviamo ad essere invitati a qualche evento importante in luoghi affascinanti e di classe, come può esserlo la storica Vigna dei Cardinali a Roma il nostro primo pensiero è di fare bella figura e in questo caso ci viene subito in mente il galateo e le sue regole. 

Il galateo è un prontuario che racchiude tutte quelle che sono le buone usanze che vanno tenute quando ci troviamo di fronte ad eventi pubblici, soprattutto si focalizza sul comportamento che va tenuto quando ci si trova a tavola.

Il galateo risale al 1558 quando fu pubblicata dopo la sua morte un’opera di Giovanni Della Casa, “ Galateo ovvero de Costumi” dove venivano spiegate le buone maniere e quelli che sono i costumi che deve tenere l’uomo  nel corso della sua vita.

Il primo esempio di galateo è stato superato ma anche oggi, soprattutto nelle corti reali o in alcuni ambienti dell’alta borghesia, sono presi in considerazione allo scopo di mostrare sempre rispetto per il prossimo in una società dove la base è la convivenza tra individui.

Alcune regole del galateo

 Le regole del galateo che oggi sono più riconosciute sono quelle relative alla tavola e a il miglior comportamento da tenere.

Cin cin

A chi non è mai capitato quando ci si trova a tavola per festeggiare un evento di alzare il calice per fare un brindisi e gridare cin cin?

Secondo il galateo questa pratica è segno di maleducazione, infatti per fare un brindisi basta alzare il calice e fare un cenno agli altri commensali.

Cellulare a tavola

La nostra è sicuramente la generazione dello Smartphone, infatti siamo quasi tutta la giornata con lo sguardo sul telefono tra internet o Whatsapp, ma secondo il galateo l’uso del telefono a tavola è assolutamente vietato, quindi durante il pasto  il telefono va riposto in tasca e va tolta la suoneria.

Non iniziare a mangiare prima degli altri

 Sia che ci si trovi in casa di amici o al ristorante se il vostro piatto è arrivato ma ancora mancano da servire quelli degli altri commensali, risulterà maleducato da parte vostra iniziare a mangiare prima di tutti. Pertanto è buona norma iniziare insieme quando sono tutti serviti.

Come posizionare le posate e il tovagliolo

 Per il galateo risulta molto importante la posizione delle posate, infatti secondo la tradizione dopo la fine di ogni portata la forchetta e il coltello vanno lasciate sul piatto parallelamente, mentre il tovagliolo va adagiato sulle gambe.

Visite: 1055