Diabete cosa mangiare e cibi da evitare

Visite: 1116

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Riguardo al diabete, cercherò di spiegare cosa mangiare e i cibi da evitare per non avere una alimentazione ridotta ma proporzionata ai principi energetici (proteine, lipidi, glucidi) e vitaminici, fibra, elementi minerali, affinché si possano avere menù appetibili per i diabetici.

Il tipo di dieta per diabetici, deve essere sana ed equilibrata, saziante e gratificante:

  • ridurre gli sbalzi di glicemia;
  • ridurre il glucosio nelle urine;
  • mantenere il peso forma;
  • normalizzare il tasso di lipidi nel sangue;
  • prevenire disturbi renali e dei piccoli e grandi vasi sanguigni.

Diabete alimentazione

Vediamo dunque, alcune regole dell’alimentazione che chi è affetto da diabete deve tenere presenti e rispettare. Principalmente chi non abbina alla dieta, farmaci con insulina o con ipoglicemizzanti orali, che mantengono in equilibrio il metabolismo con il rispetto della dieta. Questi diabetici, si espongono a rischi di improvvisi sbalzi del tasso glicemico, e presenza di zucchero nelle urine.

Una giusta alimentazione per il diabete è molto importante, cosi come lo è il mantenimento del peso forma: la dieta per il diabetico dovrà per chi è in sovrappeso o sottopeso, continuativa nel tempo.

Controllare il peso una volta a settimana

Una dieta per il diabete non deve scendere per un periodo lungo sotto le 1000-1200 kcal; digiunare è una pratica da evitare. Controllare il peso una volta a settimana, possibilmente il mattino, a digiuno, sempre con la stessa bilancia.

Mantenere sotto controllo il peso e svolgere attività fisica

Mantenere sotto controllo il proprio peso, e svolgere attività fisica specialmente lunghe passeggiate, soprattutto chi è in sovrappeso. Il diabetico obeso deve arrivare al peso forma

Quanti pasti al giorno

I diabetici nell’ arco della giornata, devono consumare preferibilmente cinque pasti:

  • colazione
  • spuntino del mattino
  • pranzo
  • spuntino del pomeriggio
  • cena

Comportarsi in questo modo, permette il corretto uso dei cibi da parte del nostro organismo, e riduce i trigliceridi, il colesterolo e l’acido urico. Mangiare soprattutto facendo una ricca colazione.

I cibi che i diabetici devono evitare

I diabetici la prima precauzione che devono prendere, riguarda l’assunzione del glucosio e del saccarosio. La seconda precauzione, riguarda l’assunzione dei grassi, soprattutto quelli di origine animale, e del colesterolo.

I zuccheri solubili assunti durante i pasti, non devono superare il 10% dell’energia totale. Per chi soffre di diabete, i cibi da evitare o da ridurre drasticamente sono:

  • lo zucchero e i cibi che lo contengono in grandi quantità.
  • Caramelle, dolci, cioccolato, gelati, sciroppi di frutta.

Per quanto riguarda i grassi saturi e il colesterolo, i cibi da evitare sono:

  • carni grasse, condimenti grassi, frattaglie.
  • Formaggi stagionati e grassi, burro, uova, cioè un po’ tutti gli alimenti di origine animale.

Sale da cucina

L’uso del sale da cucina va limitato, anche se per i diabetici, unico problema che può comportare è il fatto che, l’apporto del sodio, può ritenersi causa di ipertensione arteriosa, quindi è consigliabile consumarne in quantità minime.

Evitare superalcolici e bevande dolci

Oltre ai cibi da evitare ci sono anche le bevande che devono essere evitate, sconsigliati sono i superalcolici e le bevande dolci, bibite gassate dolci, birra, vino dolce, spumandi dolci, specialmente se consumate lontano dai pasti. Di superalcolici, aperitivi e digestivi, è meglio limitarne il consumo, se consumati abitualmente, potrebbe essere alterata la funzionalità del fegato, del pancreas, dello stomaco, e dell’intestino.

Da evitare i dolci

I dolci sono da evitare in quanto, troppo ricchi di grassi saturi, colesterolo e zuccheri solubili. Limitare il consumo di alimenti speciali per diabetici e l’so di edulcoranti sintetici

Lo zucchero

Lo zucchero (Saccarosio) è da evitare; il latte, non va mai zuccherato. Lo zucchero non va mai consumato lontano dai pasti, nel tè, bevande analcoliche; anche i vini dolci e liquori dolci vanno evitati. Evitare anche di mangiare molte volte durante la giornata, è sbagliato

Gli insaccati

Gli insaccati sono ricchi di grassi saturi, il salame, la salciccia, la pancetta, da evitare.

Si deve mangiare il cibo nella giornata distribuendo l’energia come segue:

  • Prima colazione 10-12% circa
  • Spuntino del mattino 10 12% circa
  • Pranzo 35 40% circa
  • Spuntino del pomeriggio 10 12% circa
  • Cena 25 30% circa

I cibi che si possono mangiare

Il diabetico può mangiare qualsiasi cibo, in quantità adeguate e sempre durante un pasto misto, e variegato di principi nutritivi e di fibre alimentari.

Carboidrati complessi

I carboidrati complessi sono una fonte energetica digeribile e assimilabile, la quota di calorie più importante dell’alimentazione.

La giusta quantità di colesterolo alimentare non deve superare 200-250 mg al giorno, e il giusto contenuto di carboidrati complessi deve essere circa il 35-40% dell’energia assorbita, mentre la fibra alimentare 28-30 g.

La fibra alimentare

La fibra alimentare per l’alimentazione del diabetico riveste una sostanziale importanza per le funzioni intestinali. Cibi ricchi di fibre vanno mangiati in quantità in modo che la fibra possa svolgere bene la sua funzione.

La pasta

La pasta è ricca di amido e di proteine, è un cibo con ottime caratteristiche nutrizionali. Va mangiata tutti i giorni 60 g, a pranzo o a cena.

Il pane

Il pane comune contiene una grande quantità di amido, di proteine e di fibra, soprattutto il pane integrale, da mangiare tutti i giorni, nelle giuste dosi 60 g a colazione, a pranzo o a cena. Evitare crackers, grissini, patatine e snack salati di tutti i tipi.

La carne

La carne è un cibo molto proteico da mangiare, ma moderatamente, perché se in eccesso porta a rischi di aterosclerosi e di alcune forme di tumore. Alla carne va tolto il grasso visibile prima di mangiarla. In ogni caso il diabetico deve consumare carni magre. Preferire carni bianche come pollo, tacchino, vitello, coniglio.

Basta consumare carne un giorno si e uno no, potete sostituirla con altri cibi ricchi di proteine:

  • pesce
  • legumi
  • piatti misti di cereali e legumi
  • di cereali e latte
  • latte
  • yogurt
  • formaggi magri.

Il formaggio

Il formaggio è un cibo con molte proteine e ricco di calcio, e di grassi saturi. Il formaggio va mangiato in quantità limitata, non si deve superare due o tre volte a settimana. Non abbinatelo ad alimenti proteici di origine animale.

L’uovo

L’uovo è un alimento composto da proteine nobili, fosfolipidi, con un alto contenuto di colesterolo, un uovo ne contiene 252 mg circa. È consigliabile mangiarlo non più di una volta a settimana.

Il prosciutto crudo

Il prosciutto crudo è ricco di sodio che non è indicato consumare per un diabetico, togliere il grasso e consumarlo come secondo.

Il pesce

Tra i cibi che il diabetico può mangiare, è il pesce, da mangiare anche tre volte alla settimana, in porzioni da 100-150 g. Il pesce è un cibo proteico, digeribile soprattutto il pesce azzurro, hanno effetti protettivi riguardo a malattie croniche e degenerative. Ricco di iodio e di fosforo.

Diabete e verdure

 

Le verdure sono un alimento che assolutamente, chi soffre di diabete deve mangiare, soprattutto se crude, tutti i giorni. Contengono composti antiossidanti e molte vitamine, specialmente le verdure e gli ortaggi colorati; ricche di sali minerali e di fibre, sono un alimento che non può mancare nella dieta per i diabetici.

I legumi

I legumi, apportano un grande contenuto di proteine, che se associate a quelle dei cereali, ne migliorano il contenuto biologico. I legumi sono cibi che si possono mangiare in quanto, hanno una grande capacità di ridurre i lipidi che circolano nel sangue, poiché hanno elevati contenuti di lecitine e fibra solubile, per questo è consigliato mangiarli spesso. I legumi ad alcune persone, possono provocare meteorismo e disturbi digestivi, molto spesso di carattere transitorio. Preferire lenticchie, fagioli e ceci.

Quale frutta può mangiare un diabetico

Un diabetico può mangiare frutta poco dolce nelle giuste quantità, soprattutto quella che contiene pochi carboidrati solubili. Mangiare frutta fresca perché contiene fibra. La frutta costituisce per un diabetico un cibo ricco di composti antiossidanti, vitamine e sali minerali. Può mangiarne una giusta quantità, dai 400 a 600 g al giorno, durante gli spuntini.

La frutta che può mangiare un diabetico tutti i giorni è:

mele, pere, nespole, fragole, albicocche, arance, pesche, lamponi, kiwi, mandarini, ananas, pompelmo, frutti di bosco.

Frutta da evitare

Fichi, uva e banane.

Diabete e vino

Un bicchiere di vino a pasto, secco e con bassa gradazione alcolica, può essere bevuto. Un consumo moderato del vino, non da disturbi importanti al fegato, al pancreas e ad altri organi importanti, anzi, induce vasodilatazione coronarica e incrementa il livello ematico del colesterolo “buono” HDL. Da ultime ricerche, risulta che il vino secco, riduce il tasso di colesterolo “cattivo” LDL, merito di sostanze contenute nelle bucce dell’uva.

Quale condimento usare

Il condimento da usare è l’olio extravergine d’oliva, sia per condire che per cuocere.

 

 

 

Ti potrebbero interessare

Questo sito non utilizza cookie proprietari ma di terzi (Gooogle, Facebook). Cliccando su OK acconsenti all’uso dei cookie.