Pastiera napoletana ricetta originale

Visite: 1535

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

La pasta frolla da utilizzare per la ricetta originale della pastiera napoletana, viene definita “fine” in quanto è più leggera e delicata, va riempita con un morbido ripieno di ricotta, grano bollito, canditi e aromi che la rendono profumata, unica e inconfondibile.

La pastiera è un dolce napoletano tipico del periodo pasquale, ma è comunque adatta in qualsiasi festa e in qualsiasi periodo dell’anno, dalle origini antiche, orgoglio della ricca e originale tradizione pasticcera Campana.

Storia e origine della pastiera napoletana

La storia e l’origine della pastiera napoletana, è diventata una leggenda dalle mille sfaccettature, c’è chi dice che si mangiava durante le feste pagane che celebravano il ritorno della primavera, e le sacerdotesse di Cerere portavano in processione l’uovo come simbolo della vita che nasce. C’è chi pensa possa derivare dal pane di farro che si usava durante gli sposalizi, addirittura in epoca dell’antica Roma

Durante gli anni, le versioni si sono modificate ancora, chi dice che la ricetta originale derivi da monaci di un monastero, mentre c’è chi parla di una suora del convento di San Gregorio Armeno, che per onorare la Resurrezione di Cristo, uni un ingrediente che gli diede il profumo inconfondibile, i fiori d’arancio e uni alla ricotta, il grano, le uova che rappresentano la nuova vita e il cedro.

A Napoli, è un vanto fare la Pastiera, ognuno la fa migliore di tutti, alla classica ricetta originale fatta mescolando alla ricotta e le uova sbattute, si è aggiunta una versione, molto in voga, che consente di ottenerla più morbida e delicata aggiungendo la crema pasticcera.

Dopo la cottura, va fatta riposare per qualche giorno prima di mangiarla in quanto, riposando, ha modo di assorbire tutti i sapori degli ingredienti e di ammorbidirsi. È un dolce molto delicato e fragile, quindi fate attenzione e maneggiatelo con delicatezza.

Ricetta originale e istruzioni per preparare la pastiera napoletana fatta in casa

Ingredienti per 8 persone

  • 400 g di farina bianca 00
  • 250 g di burro
  • 400 g di zucchero
  • 50 g di mandorle
  • 5 uova
  • 2 bustine di vanillina
  • 2 cucchiaio di zucchero a velo
  • 280 g di ricotta di pecora
  • 200 g di grano per dolci già ammollato
  • 40 g di cubetti d’arancia canditi
  • 40 g di cedro canditi
  • 2 cucchiai di acqua di fiori d’arancio
  • 480 ml di latte
  • mezza arancia non trattata
  • cannella in polvere
  • sale

Preparazione della pasta frolla per la pastiera

  1. Mescolate la farina con 150 g di zucchero, un pizzico di sale e disponetela a fontana, aggiungete 200 g di burro ammorbidito a temperatura ambiente e tagliato a pezzetti, aggiungete un uovo e un tuorlo, le mandorle tritate finemente al mixer e impastate energicamente finché il composto sarà liscio e omogeneo.
  2. Unite la scorza di limone grattugiata e un pizzico di sale.
  3. Lavorate velocemente il composto con la punta delle dita e poi con il palmo, evitando di sciogliere troppo il burro nell’impasto, e fate in modo di ottenere una pasta sbriciolata.
  4. Mettete l'impasto nella pellicola e mettetela in frigo per 60 minuti.

Preparazione della Pastiera napoletana

  1. Sciacquate il grano sotto l’acqua corrente, lessatelo in acqua per 15 minuti.
  2. Scolatelo e versatelo nel latte portato a ebollizione;
  3. unite 30 g di burro, la vanillina, la scorza dell’arancia ridotta a pezzettini.
  4. Fate cuocere a fuoco basso fino a completo assorbimento del liquido.
  5. Togliete dal fuoco, mescolate, lasciate raffreddare e unite anche i canditi a dadini.
  6. Passate la ricotta al setaccio, lavoratela con lo zucchero rimasto, quindi sbattete le rimanenti uova e unitele, mettete un pizzico di cannella e l’acqua di fiori d’arancio e amalgamate tutto al grano preparato.

Stendete la pasta frolla con uno spessore di 4 mm, foderate una tortiera di 26 cm di diametro, riempitela con tutto il ripieno preparato. Per guarnire, formate delle striscioline di pasta frolla della larghezza di 2 cm e posizionatene tre più tre in diagonale formando dei disegni a rombo.

Cottura della pastiera napoletana

Cuocetela in forno a 180° C per 50 minuti. Servitela dopo averla fatta raffreddare spolverizzandola di zucchero a velo.