Ricetta zuppa preparata con i vari tipi di cipolle

Visite: 2273

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Le cipolle sono da sempre considerate un alimento povero, ma sono indispensabili per aggiungere sapore alle ricette, nei soffritti e nei ripieni, le cipolle possono essere consumate crude, in pinzimonio o affettate in insalate miste o ancora come ingrediente base per la preparazione della ricetta sfiziosa e gustosa come quella della zuppa di cipolle.

Tipi di cipolle

Le cipolle si possono dividere in tre tipi principali, riconoscibili per il colore esterno: le cipolle bianche, le dorate e le rosse. Le dorate e le bianche appaiono più dolci e tenere, mentre le cipolle rosse hanno il profumo più intenso e il sapore più deciso. Per preparare la ricetta zuppa di cipolle potete usare questi tipi di cipolle: la cipolla dorata, la cipolla rossa di Tropea IGP o la cipolla Borettana.

Cipolla dorata

La cipolla dorata di Parma è un tipo di cipolla molto pregiata, in quelle precoci prevalgono le note dolci mentre in quelle tardive prevalgono le note pungenti.

Cipolla rossa di Tropea IGP

La cipolla rossa di Tropea IGP è molto croccante e possiede una straordinaria dolcezza che la distingue dagli altri tipi di cipolle.

Cipolla Borettana

 La cipolla borettana prende il nome dal paese dove viene coltivata, Boretto, in provincia di Reggio Emilia è un tipo di cipolla di piccola dimensione, ottima per le conserve.

Zuppa di cipolle

Passiamo ora a vedere gli ingredienti e la preparazione della zuppa di cipolle.

Ingredienti per 4 persone

  • 4 cipolle
  • 4 cucchiai di farina 00
  • Olio extravergine d’oliva
  • 2 tuorli d’uovo
  • 8 fette di pane
  • 40 g di parmigiano
  • 160 g di formaggio Toma Piemontese
  • 2 l di brodo vegetale
  • sale e pepe

 

Preparazione della zuppa di cipolle

  1. Mondate le cipolle, lavatele, e tagliatele a juliennne sottile e unitele in una pentola capiente con poco olio extravergine d’oliva, fatele rosolare finché si ammorbidiscono e diventano trasparenti.
  2. Aggiungete la farina bianca poca per volta, facendo attenzione che non faccia grumi e stemperatela, fatela tostare per alcuni minuti finché assumerà un colore leggermente scuro.
  3. Versate un po’ alla volta i 2 litri di brodo vegetale preparato in precedenza; salate e lasciate bollire per un’ora circa, mescolando di tanto in tanto.
  4. Passato il tempo necessario per la cottura, prendete un colino e passate la sola acqua di cottura se vi piace una zuppa di cipolle di gusto delicato se invece vi piace un sapore più deciso, passate al setaccio le cipolle e rimettetele nel loro brodo.
  5. Mettete i tuorli d’uovo in una zuppiera, rompeteli con una forchetta, salate, e aggiungete la zuppa, poco per volta, sempre mescolando.
  6. Prendete le fette di pane casareccio e fatele dorare in una padella con un po’ di burro.
  7. Sgocciolate le fette di pane e usatele per foderare il fondo di quattro tegamini di coccio, possibilmente con il manico.
  8. Mettete una bella manciata di parmigiano grattugiato, versate un mestolino di zuppa di cipolle, un filo di olio extra vergine di oliva e una macinata di pepe. Unite qualche fetta sottile di formaggio Toma e fate gratinare in forno molto caldo per alcuni minuti finché il formaggio non si è sciolto.

Altre varianti della ricetta zuppa di cipolle

La ricetta zuppa di cipolle può essere preparata anche in altre varianti. Potete servire la zuppa accompagnandola con dischetti ricavati da fette di pancarré, imburrati a piacere e fatti tostare in forno già caldo a 180°C per 4 minuti circa. A piacere, potete cospargere di foglioline di timo fresco. Al posto del formaggio Toma, provate ad usare fontina, Asiago, emmenthal, o un altro formaggio stagionato a vostro gradimento.